Connect with us

Dubai: le Università diventeranno Free Zone

Dubai: le Università diventeranno Free Zone

Dubaistart

Dubai: le Università diventeranno Free Zone

Il progetto è stato presentato nei giorni scorsi dal principe ereditario di Dubai, Sheikh Hamdan: le Università di Dubai diventeranno free zone per dare l’opportunità agli studenti di svolgere attività economiche e creative come parte integrante della loro istruzione superiore.

L’obiettivo è quindi quello di formare studenti preparati non solo dal punto di vista accademico, ma anche imprenditoriale, trasformando Dubai in un hub regionale per il sostegno dei giovanissimi. “Approvando la strategia per creare zone franche economiche e creative nelle Università – ha dichiarato Sheikh Hamdan – abbiamo messo in moto un piano rivoluzionario che aiuterà gli studenti a realizzare i loro sogni diventando i giovani imprenditori di successo del futuro”.

Il principe ereditario ha sottolineato come Dubai ospiti importanti istituzioni educative e Università nazionali e internazionali, che hanno laureato e stanno laureando migliaia di studenti creativi e innovativi ogni anno. “È molto importante  – ha aggiunto – concentrarsi sul sostegno dei propri talenti e sull’adozione delle loro idee per avviare progetti e aziende che contribuiscano immediatamente a sostenere la futura economia di Dubai”.

Il progetto, del quale si conosceranno i dettagli nei prossimi mesi, è portato avanti dalla Dubai Future Foundation e rientra nei punti della “Carta dei 50 anni” (articolo 6 della “Fifty-Year Charter”) lanciata a gennaio dallo Sceicco Al Maktoum, per permettere a Dubai di continuare a crescere, svilupparsi, attrarre persona da tutto il mondo e diversificare la propria economia.

“Questo documento – aveva sottolineato lo Sceicco in occasione della presentazione della Carta – contiene parte della nostra visione per il futuro di Dubai e della vita che vogliamo offrire a tutti coloro che vivono in questa terra”, evidenziando la volontà di rafforzare il ruolo della città: un hub tra est e ovest, nord e sud e una “destinazione top per il mondo”. “Abbiamo il più grande aeroporto internazionale che ci collega a più di 200 città – ha aggiunto lo Sceicco -. Durante i prossimi 10 anni, oltre un miliardo di passeggeri viaggeranno attraverso il nostro aeroporto. Gestiamo anche circa 80 porti in tutto il mondo, ognuno dei quali è collegato a decine di città. Il nostro prossimo passo è costruire la nostra via della seta. Questa regione è sempre stata conosciuta per la sua civiltà e per il commercio: dobbiamo ripristinare quel ruolo. Lavoreremo quindi per sviluppare un sistema internazionale per sostenere le nostre ambizioni”.

The Dubaitaly Press Team

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

More in Dubaistart

RSS Arabian Business –

WAM.AE News

Authors

Trends

Calendar

March 2019
S M T W T F S
« Feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Tags

To Top