Lavoro e giorni di malattia: sapete cosa dice la legge?

 

Una premessa: le diverse aziende, in particolare le multinazionali, hanno policy diverse tra loro riguardo i giorni di malattia dei dipendenti; per conoscere i propri diritti, occorre quindi leggere attentamente il proprio contratto.

La legge emiratina tratta invece l’argomento “sick leave” in diversi articoli della Labour Law. Ricordiamo, tuttavia, che non tutte le categorie di lavoratori (tra cui, ad esempio, i "domestic workers") sono soggette alle norme di questa legge. Anche in questi casi, dunque, occorre fare riferimento ai diversi contratti di lavoro. Per le housemaid, ad esempio, il contratto unificato prevede fino a 30 giorni di malattia.

Vediamo che cosa dice la Labor Law:

  • La legge prevede 15 giorni di malattia all’anno retribuiti a stipendio pieno
  • Si possono avere fino a 90 giorni di malattia all’anno così suddivisi: 15 giorni retribuiti a stipendio intero, 30 giorni pagati a metà stipendio e gli ultimo 45 non retribuiti
  • Se siete stati appena assunti, durante il periodo di prova non avrete diritto ad alcun giorno di malattia retribuito
  • Se ci si ammala a cavallo del week end, oppure a cavallo di una festività nazionale, e si sta a casa ad esempio sia il giovedì che la domenica, verranno conteggiati come malattia 4 giorni e non 2
  • Il dipendente deve comunicare la malattia entro 2 giorni dalla data di assenza dal lavoro
  • Il dipendente deve dare prova della malattia con un certificato medico ufficiale
  • Il datore di lavoro non può licenziare il dipendente durante il congedo per malattia

Per approfondire, qui trovate il testo della Labour Law con i relativi decreti e aggiornamenti.