Italioti, state a casa

Per cause di forza maggiore, sono dovuta tornare in Italia. Stamattina al gate, in attesa dietro di me, gli immancabili italiani di ritorno dalla vacanza a Dubai.

Mentre tentavo di combattere le mie convulsioni asperger alla vista di cotanti esseri umani tutti stipati insieme in pochi metri quadrati, non ho potuto fare a meno di ascoltare la loro conversazione. “Mah...guarda che sti arabi sono proprio brutti”. “Bah… sti bombaroli”. Un vero maschio alfa, italiano, 1.65, classico demente che non si arrende all’evidente calvizie, coprendola con quei pochi ciuffi rimasti a mo’ di riportino. Ci mancava solo più che dicesse “stessero a casa loro” e poi le aveva dette tutte.

La sauna era troppo sauna, l’aria condizionata era troppo fredda (cosa ti aspetti in un paese dove d’inverno fa 30 gradi e d’estate ne fa 870?), i mall erano troppo pieni, tutto troppo sfarzoso. E poi le regole, ma i costi, e le donne...e questi arabi.

Ma esattamente che cosa ci venite a fare a Dubai? Famosa per lo sfarzo, macchine di lusso, aria condizionata, giganteschi mall, e gli arabi. Di certo se ti aspetti di trovare solamente europei in un paese chiamato Emirati Arabi Uniti, qualcosa nell’equazione la stai sbagliando tu.

La prossima volta stai nel tuo verde paesello pieno di gente ottusa quanto te, al riparo da quella gravissima malattia chiamata intelligenza e dal pericoloso germe della tolleranza. Che poi, tolleranza, sei a casa loro. E c’hai pure da lamentarti?

Questi sono quelli che definisco “italioti”. Quel segmento dei miei connazionali che ama fare il furbo a casa degli altri, che si crede il padrone dell’universo e che manca totalmente di intelletto ed empatia.

E qui a Dubai purtroppo ne ho incontrati diversi. Gente che si lamenta dello stile di vita, degli arabi, della loro cultura e di tutto quello che fanno. Insofferenti a prescindere. Io direi che il DXB e l’Al Maktoum non sono poi così irraggiungibili, se avete tutti questi problemi da decerebrati, un last minute lo trovate sicuro.

3 Comments /Source

Grace

Da quando è a Dubai ha scoperto di essere una accumulatrice seriale di conchiglie.