I giornali di Dubai: quale leggete?

IMG_0235.JPG

Il primo quotidiano in lingua araba negli Emirati è stato il Dar Al Khaleej, fortemente voluto e realizzato nel 1970 da Taryam Omran, una delle maggiori personalità della politica e della cultura del paese, scomparso una quindicina di anni fa. All'epoca la situazione era tale che, per la carenza di adeguate attrezzature e infrastrutture, il giornale veniva stampato in Kuwait e trasportato giornalmente per via aerea negli Emirati; solo nel 1980 divenne possibile iniziarne la produzione effettiva a Sharjah: una situazione dal sapore antico che, come le foto storiche sfocate che ci sembrano arrivare da un altro mondo, rende bene l'idea del percorso intrapreso dal paese in pochi decenni.

Attualmente esistono diverse pubblicazioni cartacee diffuse nel paese, in arabo e altre lingue. Naturalmente quelle più seguite nella comunità expat (e non solo) sono in inglese. In particolare, i quotidiani locali in lingua inglese non specializzati sono fondamentalmente tre: The National, il giovane ma autoritario giornale di Abu Dhabi, è caratterizzato da un taglio più serio e attento agli aspetti politici e socio-culturali del paese e del mondo e lancia spesso anche campagne di opinione importanti a fronte di particolari eventi o situazioni che scuotono l'opinione pubblica; GulfNews, di Dubai, più orientato a contribuire all'immagine glitter e di successo degli Emirati e della città propagandata nel mondo, con un occhio di riguardo per la mondanità e gli eventi cosiddetti VIP, in particolare hollywoodiani e bollywoodiani, è anche forse il punto di riferimento per molta stampa italiana che spesso qui attinge traducendone gli articoli; Khaleej Times, lo storico primo quotidiano in lingua inglese in assoluto (1978), è molto incentrato sulle notizie di politica interna ed estera di tutti i paesi dell'area (Khaleej significa Golfo) ed è celebre per i supplementi speciali pubblicati in occasione delle feste nazionali degli Emirati, dell'India e del Pakistan.

I giornali sono prevalentemente distribuiti su abbonamento o disponibili presso le stazioni di servizio e i supermercati. Esistono poi diversi quotidiani distribuiti gratuitamente in alcuni quartieri, come 7Days, che appaiono un po' come un gazzettino riassuntivo, e pubblicazioni online, fra le quali la più seguita è Emirates24x7 anche per la ricerca a volte esasperata della notizia di cronaca nera, scandalistica o cruenta; a ben guardare e adottando un adeguato sistema di filtro nella lettura, riesce a offrire spunti di comprensione e riflessione della realtà che ci circonda, spesso invisibile all'occhio "occidentale" e non sempre percepita, anche a causa della vigente ferrea legislazione anti-slandering (anti-calunnia a libera interpretazione) che implica un concetto di completezza di informazione diverso dal nostro, rendendo per certi versi molto interessante la cosiddetta lettura fra le righe.