Giornata dello sport: siete sedentari o sportivi?

sport.jpg

"La Giornata internazionale dello sport, per lo Sviluppo e la Pace", fissata dalle Nazioni unite il 6 aprile (data di inizio dei primi Giochi Olimpici nel 1896), riconosce la grande influenza dello sport nella promozione della pace e nell'abolizione delle barriere culturali nel mondo. Come ha affermato Ban Ki-moon, il segretario generale delle Nazioni Unite, “lo sport è diventato un linguaggio mondiale, un comune denominatore in grado di infrangere tutte le barriere, un potente strumento di sviluppo e progresso”. Ma se il vostro sport preferito è solo la delivery (almeno con lo shopping compulsivo camminereste un po' di più), ovvero se siete sedentari senza rimedio, mi dispiace molto per voi: temo Dubai sia il posto sbagliato nel quale vivere.

Tutto qui spinge allo sport. Ne è un esempio lo Sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, amante e praticante di molteplici discipline, presidente del Dubai Sports Council, fondato nel 2005 con l'obiettivo di sviluppare lo sport in città e aiutare i giovani a coltivare il loro spirito sportivo, anche per raggiungere risultati a livello internazionale.

E fra il complesso di "Dubai Sport City" in piedi dal 2007, che ospita e ospiterà diversi impianti, i molteplici eventi di maratona nel deserto o in mezzo alla città, le varie campagne di sensibilizzazione sullo sport per migliorare la salute e per aumentarne il numero di praticanti (soprattutto tra le donne), a Dubai non c'è spazio per le scuse.

Questa è una città sportiva: basta affacciarsi alla finestra per ammirare i campetti da basket, le piscina e quasi ogni building ha la sua palestra. E se stare al chiuso tra gli attrezzi vi causa quel classico senso di claustrofobia - "oh-mio-dio-devo-proprio?" - o più semplicemente siete amanti della natura, non mancano di certo le attrezzature anche nei parchi e le piste da jogging lungo la spiaggia.

Se invece la fatica ve la volete proprio andare a cercare, potete sempre scegliere l'Hamdan Sport Complex, con piscine olimpioniche e un lungo flessibile che, coprendo le superfici d'acqua, può ospitare anche eventi non acquatici.

E se, ancora, tutta questa scelta vi avesse messo ansia, stress, preoccupazione, potete sempre buttarvi sullo yoga. Un saluto al sole, una posizione del delfino, e voilà, pronti per ricominciare.