Ejari: come registrare il contratto di affitto

Ejari.jpg

Anche se dobbiamo farlo ogni anno, immancabilmente ci scordiamo la procedura e tutti i documenti necessari per la registrazione del contratto d'affitto. Per chi è qui da poco, e ancora non lo sa, firmato il contratto occorre registrarlo alla Real Estate Regulatory Agency, attraverso l'Ejari.

Come fare? Bisogna recarsi in uno degli sportelli Ejari dei centri autorizzati (qui trovate l'elenco completo) con i documenti che seguono qui sotto. Il nostro consiglio è di recarvi all'Al Manara Centre - o comunque agli sportelli Ejari all'interno delle strutture governative - e non non nei centri privati autorizzati dove, oltre a dover pagare una commissione, spesso il sistema si blocca e la pratica non va a buon fine.

  • Il contratto di affitto originale
  • La copia del passaporto del padrone di casa
  • Il "Title Deed" (ovvero il certificato di proprietà dell'appartamento, che dovete richiedere al vostro padrone di casa)
  • La copia del passaporto e del Residence Visa dell'inquilino al quale è intestato il contratto di affitto
  • La copia dell'ID card dell'inquilino al quale è intestato il contratto di affitto (all'Al Manara Centre non viene richiesto, ma nei centri privati sì)
  • L'ID card originale (più una copia) della persona che si reca a sbrigare le pratiche, in caso non sia direttamente l'intestatario del contratto
  • La ricevuta dell'ultima bolletta della Dewa (all'Al Manara Centre non viene richiesta, ma nei centri privati sì)

Presentati tutti i documenti, dovrete pagare una tassa di 205 aed e vi verrà rilasciato immediatamente il certificato di registrazione Ejari. La procedura - esclusa l'attesa per il proprio turno - non richiede più di 10-15 minuti.

Ricordatevi di presentarvi negli uffici pubblici con abiti appropriati: pantaloni lunghi per gli uomini, gambe e spalle coperte per le donne (all'ingresso degli uffici è comunque possibile richiedere l'Abaya per coprirsi).