Dubai: quarta meta turistica al mondo

Dubai.jpg

Dubai è diventata la quarta meta turistica più visitata al mondo. Nonostante il rallentamento della crescita economica in molti Paesi (europei e asiatici), l'instabilità politica del Medio Oriente e il dirham forte rispetto ad altre monete (come l'euro), lo scorso anno Dubai ha accolto 14,2 milioni di visitatori, con un 7,5% di turisti in più rispetto al 2014. I dati arrivano dal Department of Tourism and Commerce Marketing (DTCM). Qualche dettaglio in più: 3,3 milioni di persone arrivano dai Paesi del Golfo (in testa Arabia Saudita e Oman), mentre per l'Europa (complessivamente quasi 3 milioni di turisti) in cima alla classifica ci sono gli inglesi, che hanno volato su Dubai in 1,2 milioni (11% di crescita). Per quanto riguarda l'Asia, l'India rimane il primo Paese di provenienza (1,6 milioni di turisti, più 26% rispetto allo scorso anno), mentre in fortissima crescita è anche la Cina, con 450.000 visitatori (29% rispetto al 2014). Il numero di viaggiatori in aumento in diversi Paesi del mondo è quindi riuscito a compensare la tendenza negativa della Russia e dell'Europa orientale, che hanno invece visto un calo del 22,5% dei viaggiatori verso Dubai.

Ma a rendere questa città tanto popolare non sono solamente il sole, le spiagge, i grattacieli, il divertimento e gli hotel 5 stelle. Per promuovere Dubai nel mondo c'è l'assiduo lavoro del DTCM che ha sede in 16 città: New York, Londra, Parigi, Francoforte, Stoccolma, Milano, Mosca, Sydney, Johannesburg, Mumbai, Pechino, Hong Kong, Tokyo, Riyad, Jeddah e Berna. Ogni anno il Dipartimento mette a punto un vero e proprio programma di marketing per "vendere" Dubai in tutti i mercati del mondo. Con un obiettivo: arrivare a 20 milioni di visitatori all'anno entro il 2020.

Comment /Source