Affitto: d'obbligo cancellare l'Ejari

image.jpeg

Anche se la nuova legge è già in vigore da un paio di mesi, ancora in pochi lo sanno: allo scadere del contratto di affitto, se non viene rinnovato e si cambia casa, occorre cancellare la registrazione all'Ejari. La procedura dovrebbe essere sbrigata dai padroni di casa e bisogna accertarsi che il landlord lo faccia davvero, altrimenti non sarà possibile registrare il contratto di affitto della nuova abitazione (qui trovate la procedura per la registrazione). I contratti scaduti non vengono infatti cancellati automaticamente dal sistema Ejari; di conseguenza, se il precedente è ancora attivo, l'inquilino non potrà registrarne uno nuovo. Ricordiamo che la registrazione all'Ejari è indispensabile per ottenere diversi documenti, primo tra tutti il rinnovo del Residence Visa.

Il padrone di casa deve presentarsi agli sportelli Ejari della Rera con questi documenti:

  • Registrazione Ejari
  • No objection letter firmata dal padrone di casa, nella quale deve essere menzionato il numero di passaporto del vecchio inquilino e il motivo della cancellazione
  • Il conto finale della Diwa (Final bill)
  • Il Title deed
  • Copia del passaporto del proprietario e dell'inquilino (o Trade licence se l'intestatario è una società)
  • ID card di chi si reca negli uffici a presentare i documenti
  • 30 aed

È possibile eseguire la cancellazione anche online sul sito della Rera.