Affittare casa

rent_apartment_dubai.jpg

“La ricchezza di un uomo in esilio è la casa, e la povertà di un uomo a casa è l'esilio”.

Sentirsi a casa, come dice questo antico proverbio arabo, é una condizione dello spirito prima ancora che geografica.

Ma concentriamoci sulle questioni pratiche. A Dubai trovare una soluzione abitativa è l'ultimo dei problemi: ce n'è per tutti i gusti. Anzi, la difficoltà sta proprio nella troppa offerta. Secondo gli ultimi dati del Centro di statistiche di Dubai, nell'ultimo anno sono stati completati e messi sul mercato quattromila nuovi edifici, tra grattacieli, ville e palazzine.

Una premessa: dopo la crisi del 2009 i prezzi delle case sono cresciuti esponenzialmente anno dopo anno, tanto che Dubai è diventata una delle città con gli affitti più alti del mondo. In linea di massima ci sono tre tipi di soluzioni abitative: gli appartamenti (dagli studios fino a 3-4 camere da letto), le townhouse (villette bi-trifamiliari con un piccolo giardino) e le ville (unità indipendenti con giardini più grandi e spesso piscina privata).

Il sito internet più popolare per cercare casa é Dubizzle: navigando potrete cominciare a farvi un'idea dei prezzi e dei diversi quartieri.

L'affitto

  • Potrete affittare una casa a vostro nome solamente quando avrete il Residence Visa
  • E' molto difficile riuscire ad affittare un appartamento direttamente dal padrone di casa: in genere si passa da un'agenzia immobiliare
  • Affidatevi a un'agenzia immobiliare seria che sia iscritta alla Real Estate Regulatory Agency (Rera)
  • Tutte le agenzie vi chiederanno una commissione del 5% sul prezzo dell'affitto
  • I contratti sono annuali: l'affitto non si paga mensilmente, ma in un'unica tranche anticipata (in contanti o con assegno). Se il proprietario è d'accordo, le tranche possono diventare due, tre o anche di più. Vi chiederanno comunque di compilare e depositare tutti gli assegni postdatati, che qui non sono considerati illegali
  • Se trovate una casa che vi piace, affrettatevi a lasciare il deposito per fermarla. Gli agenti immobiliari non aspettano: il primo inquilino che paga se l'aggiudica
  • Da quando scegliete la casa alla firma del contratto passerà pochissimo tempo, in genere un paio di settimane. Non é possibile fermare una casa con largo anticipo. Scordatevi di riuscire a fare tutto con calma: i traslochi si organizzano da un giorno all'altro
  • Chiedete una copia dell'atto di proprietà della casa (Title Deed) e verificate che la persona alla quale versate l'affitto sia effettivamente il proprietario: il sub affitto é illegale
  • Leggete bene tutte le clausole del contratto prima di firmalo e accertatevi che ci sia la possibilità di rescinderlo con un preavviso di minimo tre mesi
  • Chiedete chi si fa carico delle spese (in genere é il proprietario), se l'aria condizionata é compresa nell'affitto, se l'accesso alle zone comuni (piscina, palestra, spiaggia) è gratuito
  • Se la casa é arredata, fatevi dare una lista completa di tutto ciò che trovate all'interno
  • Qualsiasi immobile affittiate, vi verrà chiesto un deposito che va dal 5 al 10% del prezzo dell'affitto. Se non vengono riscontrati danni all'appartamento, vi verrà restituito interamente quando lascerete la casa.

I documenti necessari sono:

  • Passaporto
  • Residence Visa
  • Salary certificate, ovvero dichiarazione di reddito del datore di lavoro (non sempre viene richiesto)

Per qualsiasi problema o disputa con il padrone di casa potete contattare il Dubai Rental Disputes Settlement Centre, 8004488.

Il Rental Increase Calculator é invece lo strumento ufficiale per calcolare l'aumento degli affitti, zona per zona. Quando ricevete un'offerta dal padrone di casa, potete usare il Calculator per capire se vi sta offrendo il corretto prezzo di mercato o, se si tratta di un rinnovo, di quanto può aumentarvi l'affitto.