Connect with us

In arrivo a Dubai le fattorie verticali

In arrivo a Dubai le fattorie verticali

Lifestyle

In arrivo a Dubai le fattorie verticali

Nuovo record per gli Emirati Arabi Uniti: sorgerà a Dubai la più vasta fattoria verticale del mondo (o fattoria idroponica, in termini tecnici). Con una superficie di 12 mila metri quadrati, supererà di circa il doppio quella statunitense, la più grande finora, nel New Jersey.

I lavori partiranno a novembre e si concluderanno in un anno circa. Ma di che cosa si tratta esattamente? L’agricoltura verticale è una moderna tecnologia che permette di coltivare massimizzando la produzione di frutta e verdura e minimizzando i consumi d’acqua. Le coltivazioni sono al coperto, in genere prive di pesticidi e diserbanti, poiché le piante vengono coltivate in un quantitativo minimo di terra.

Secondo le previsioni, la struttura fornirà 2700 kg di verdure (principalmente insalata) al giorno, utilizzando solo l’1% dell’acqua necessaria invece in una fattoria tradizionale.

Il progetto, che vale 40 milioni di dollari, sorgerà vicino all’aeroporto Internazionale Al Maktoum a Dubai World Central, grazie ad una joint venture tra l’azienda Crop One, che ha sede negli Stati Uniti, ed Emirates Flight Catering. I raccolti serviranno infatti principalmente per rifornire la compagnia aerea e l’aeroporto (105 aerei e 25 lounge aeroportuali).

E subito dopo l’annuncio del progetto di Emirates, il Ministry of Climate Change and Environment degli Emirati (MoCCAE) ha firmato un accordo con la Shalimar Biotech Industries per la costruzione di altre 12 fattorie verticali a Dubai, complete di impianto di desalinizzazione dell’acqua, climatizzazione, illuminazione a LED e sistemi di irrigazione automatica.

“L’accordo sfrutta le sinergie tra MoCCAE e il settore privato – ha sottolineato Sultan Alwan, Vice Sottosegretario del Ministero – per incoraggiare l’innovazione in agricoltura con l’obiettivo di migliorare la sicurezza e la diversità alimentare degli Emirati Arabi Uniti”.

Secondo i dati pubblicati da Gulf News, gli Emirati importano attualmente l’80% degli ortaggi. I prodotti coltivati in queste fattorie possono aiutare dunque il Paese a rendersi più autonomo dalle importazioni, riducendo il consumo di acqua necessaria per le coltivazioni e diminuendo le emissioni di carbonio legate ai trasporti per l’import degli alimenti.

 

The Dubaitaly Press Team

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

More in Lifestyle

Authors

Trends

Calendar

August 2018
S M T W T F S
« Jul   Sep »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Tags

To Top