Connect with us

Elezioni 2018: come si vota all’estero

Elezioni 2018: come si vota all'estero

City Guide

Elezioni 2018: come si vota all’estero

Come sappiamo, il prossimo anno i cittadini italiani sono chiamati al voto per il rinnovo del Parlamento. I cittadini residenti all’estero, purché registrati all’Aire, possono votare per i candidati che si presentano nella Circoscrizione estero. In che modo? Il Consolato Generale d’Italia a Dubai ricorda a tutti la procedura.

Prima di tutto occorre essere iscritti all’Aire (l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero), per partecipare al voto nelle liste elettorali della Circoscrizione estero.  Bisogna quindi comunicare eventuali cambi di indirizzo al Consolato italiano: come sappiamo, infatti, il voto avviene per corrispondenza. Si riceve il plico elettorale a casa, all’indirizzo specificato al Consolato, e si dovrà poi rispedire indietro la busta sigillata entro i termini previsti (che verranno diffusi non appena si sapranno le date delle elezioni).

Il nostro consiglio, dunque, è quello di verificare presso il Consolato italiano se il proprio indirizzo postale è corretto, altrimenti il plico elettorale non arriverà. Qui trovate il modulo scaricabile online per comunicare il cambio di indirizzo.

In alternativa, è possibile richiedere di votare in Italia, presso il proprio Comune. In questo caso occorre comunicare per iscritto la propria scelta al Consolato Generale d’Italia a Dubai, entro il 31 dicembre 2017. Gli elettori che scelgono di votare in Italia riceveranno la cartolina-avviso dai rispettivi Comuni, per votare nei seggi italiani: i candidati saranno quelli delle Circoscrizioni nazionali, non della Circoscrizione estero. La comunicazione può essere scritta su carta semplice e deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore. Oppure è possibile utilizzare l’apposito modulo disponibile presso il Consolato o sul sito web del Ministero degli Esteri. La comunicazione dovrà poi essere consegnata al Consolato italiano.

Il Consolato ricorda inoltre che, se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la legge non prevede alcun tipo di rimborso per le spese di viaggio sostenute.

Nella Circoscrizione estero sono eletti diciotto parlamentari, dodici deputati e sei senatori. I seggi, detratti dal numero complessivo di 630 per la Camera e di 315 per il Senato, sono riservati ai rappresentanti eletti dagli italiani all’estero (per chi vuole approfondire, legge 27 dicembre 2001, n. 459). La Circoscrizione estero è suddivisa in quattro ripartizioni: Europa, compresi i territori asiatici della federazione russa e della Turchia; America meridionale; America settentrionale e centrale; Africa, Asia, Oceania e Antartide.

Per ogni dubbio o chiarimento, è possibile contattare il Consolato Generale d’Italia a Dubai.

The Dubaitaly Press Team

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

More in City Guide

Authors

Trends

Calendar

December 2017
S M T W T F S
« Nov   Jan »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Tags

To Top