Connect with us

Sponsorizzare i genitori: come si fa?

Sponsorizzare i genitori

Kidzone

Sponsorizzare i genitori: come si fa?

Può capitare a tutti gli expat di avere la necessita, ad un certo punto, di dover far trasferire i propri genitori o suoceri negli Emirati. Vediamo quali sono i requisiti necessari per poter sponsorizzare mamma e papà e qual è la procedura.

Requisiti

  • Occorre guadagnare minimo 20.000 aed al mese oppure 19.000 più una casa da due stanze da letto pagata
  • I genitori devono necessariamente trasferirsi in coppia, ovviamente se non sono divorziati o vedovi
  • Occorre dimostrare che nessuno può prendersi cura di loro nel proprio Paese di origine (ci vuole il Dependency Certificate rilasciato dal proprio Consolato, una sorta di affidavit nel quale si dichiara che i genitori sono a proprio carico)
  • Occorre avere una casa di minimo due stanze da letto
  • Bisogna stipulare per loro un’assicurazione sanitaria (va bene anche quella minima)
  • Il Residence Visa va rinnovato annualmente

Procedura e documenti

  • Una volta che i genitori sono entrati nel Paese con un Visit Visa, occorre procedere alla conversione del visto (Status Change)
  • Occorre recarsi in uno dei Typing Centres, compilare l’application (compresa quella per l’ID Card) e pagare le tasse dovute
  • Occorre versare un deposito di circa 5000 aed a persona (che poi verrà restituito)
  • Occorre eseguire la visita medica in uno dei Preventive medicine Centers e ottenete il Medical Fitness Certificate
  • Con tutti i documenti e la ricevuta del deposito, occorre quindi recarsi al General Directorate of Residency and Foreigners Affairs
  • Per alcuni tipi di professione è più difficile ottenere il visto per i genitori

Bisogna avere:

  • 3 fototessera per ogni genitore
  • Il passaporto originale dei genitori e dello sponsor
  • Il certificato di matrimonio dello sponsor
  • L’ID Card originale dello sponsor
  • Il Medical Certificate dei genitori
  • Il Salary Certificate dello sponsor
  • Il Bank Account Statement dello sponsor relativo agli ultimi 3 mesi
  • Il contratto di affitto registrato alla Rera o il Title Deed se si è proprietari dell a casa nella quale si vive
  • La ricevuta dell’ultima bolletta della Dewa
  • Il certificato di matrimonio, di divorzio o di decesso di uno dei genitori: questi documenti devono essere legalizzati (questa la procedura)

I diversi casi vengono valutati singolarmente, quindi può accadere di vedersi negare il visto. Per avere maggiori informazioni potete telefonare all’Immigration Call Centre: 800 5111

 

Continue Reading
You may also like...

Elisabetta Norzi arriva a Dubai nel 2008. Nata e cresciuta a Torino, dopo una laurea in Lettere Moderne si trasferisce a Bologna per un master di specializzazione in giornalismo. Qui conosce la realtà dell'associazionismo emiliano e decide di occuparsi di tematiche sociali. Entra nella redazione dell'agenzia di stampa Redattore Sociale, collabora per il Segretariato Sociale della Rai e per il gruppo Espresso-Repubblica. Giramondo per passione, comincia a scrivere reportage come freelance con un servizio sulla Birmania durante la “rivoluzione zafferano”, ripreso dalle principali testate e televisioni italiane. Dopo diversi anni come corrispondente da Dubai (Peacereporter, Linkiesta), fonda, insieme a Giulia Violante, Dubaitaly.

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More in Kidzone

To Top