Dubai in due giorni

Dubai è diventato uno degli scali aerei più importanti del mondo. Con l’obiettivo di raggiungere una capacità di oltre 220 milioni di passeggeri all’anno entro il 2023, sono molti i turisti che, prima di raggiungere altre mete, si fermano qualche giorno negli Emirati per visitare la città.

Dubaitaly vi propone un percorso di due giorni per conoscerla e per coglierne i diversi volti, anche se avete a disposizione poco tempo. Una sola premessa: questa non è solamente la città dei record, del lusso, dello shopping, del “qui tutto è possibile”. La vera anima di questa città, stretta tra il deserto e il mare, va cercata nelle sue stupefacenti e inaspettate contraddizioni. Che nascono, e qui sta il suo principale fascino, dalla continua ricerca di equilibrio tra una radicata cultura musulmana e il modello occidentale.

Primo giorno Il nostro consiglio è di soggiornare nella città vecchia, in uno dei piccoli hotel tra i vicoli del quartiere di Bastakiya (il nostro preferito è l’Orient Guest House), e di cominciare a scoprire Dubai proprio dal suo cuore più antico. Qui potete visitare i diversi souk (delle spezie, dei tessuti, dell’oro), le tradizionali torri del vento e diversi musei che raccontano come era la città (il Dubai Museum mostra come si è sviluppata Dubai, dal deserto ai grattacieli).

Non fatevi mancare una passeggiata lungo il Creek, l’insenatura di mare che entra nel deserto – candidata a diventare patrimonio dell’umanità dell’Unesco -, su cui sorgeva il villaggio di Dubai: qui si vedono le grandi navi di legno che commerciano con l’Iran, i dhow, e potete prendere l’abra (piccole imbarcazioni tradizionali) che vi portano sull’altra sponda.

Assaggiate il lemon mint (la bibita nazionale) in uno dei tanti locali tradizionali e, se volete approfondire la cultura locale, prenotate il pranzo al Centre for Cultural Understanding.

Nel pomeriggio, invece, tuffatevi nella modernità: salite in cima al Burj Khalifa, il grattacielo piú alto del mondo (questo il link dove prenotare i biglietti) e fate un giro al Dubai Mall, il più grande centro commerciale del mondo con 1200 negozi, più di 160 bar e ristoranti, un acquario e una pista da hokey su ghiaccio. La sera non perdetevi lo spettacolo delle fontane, mangiando in uno dei tanti ristoranti sulla terrazza. Dalla città vecchia potete raggiungere il Dubai Mall con la metropolitana sopraelevata sulla città, che regala i migliori paesaggi urbani.

Secondo giorno Potete cominciare la giornata con la visita della Grand Mosque Jumeirah, l’unica moschea della città aperta ai non musulmani.

Potete poi proseguire al Madinat Souk, ricostruzione di un antico mercato arabo, dal quale avrete dei bellissimi scorci sul Burj Al Arab, albergo 7 stelle e opera architettonica ormai nota in tutto il mondo. Infine, potete rilassarvi trascorrendo il pomeriggio a Dubai Marina, tra la spiaggia, una passeggiata sulla Walk e la cena in uno dei tanti locali della zona.

*Se avete le ore contate: vi consigliamo un giro della città con il Big bus tour. È molto turistico, ma potete salire e scendere dove volete e avrete una panoramica completa di Dubai. In alternativa, potete affittare una barca a Dubai Marina e godervi il mare ammirando lo skyline della città dall’acqua.

** Se preferite soggiornare in un hotel moderno, che abbia spiaggia e piscina, non avrete che l’imbarazzo della scelta: a Dubai sono presenti tutte le catene del mondo (per posizione e comodità vi consigliamo il Westin, a Dubai Marina).

Leave a comment