Connect with us

Hot Bikram yoga: che cos’è

English

Hot Bikram yoga: che cos’è

Se vivi a Dubai o se sei una persona che viaggia spesso in tutto il mondo, per lo meno una volta nella tua vita ti sarà certamente capitato di imbatterti o di aver sentito parlare di Hot Bikram Yoga. Bikram yoga è una sequenza di 26 posizioni, inclusi due esercizi di respirazione della durata di 90 minuti, praticati in un ambiente riscaldato a 40-42 gradi centigradi e 40% di umidità.

 

Se vivi a Dubai o se sei una persona che viaggia spesso in tutto il mondo, per lo meno una volta nella tua vita ti sarà certamente capitato di imbatterti o di aver sentito parlare di Hot Bikram Yoga. Bikram yoga è una sequenza di 26 posizioni, inclusi due esercizi di respirazione della durata di 90 minuti, praticati in un ambiente riscaldato a 40-42 gradi centigradi e 40% di umidità.

Il Bikram lavora interamente sul corpo e sulla mente, dalle ossa alla pelle, dai polpastrelli delle mani alla punta delle dita dei piedi. Sin dagli anni 70’ Bikram Choudhury, il suo settantenne fondatore di origine indiana esportò la sua conoscenza di Hatha yoga in America, attraendo moltissime stelle della produzione musicale e famosi cantanti come Quincy Jones, Michael Jackson, Madonna, Barbara Streisand, più recentemente Lady Gaga, Beyonce, attori come Jennifer Aniston, George Clooney, Demi Moor, Jim Carrey, Matthew McConaughey. David Beckam, il famoso giocatore di calcio, iniziò a praticare regolarmente sotto suggerimento di Kareem Abdul Jabbar, leggenda del basketball. Il giocatore dei Lakers ha dichiarato che la pratica di Hot Bikram Yoga è stata uno dei motivi per il quale è stato capace di giocare così a lungo e allo stesso tempo essere sempre in forma.

Come prepararsi alla prima lezione di Hot Bikram Yoga Se sei alla tua prima volta, parla con l’insegnante prima di entrare, comunicagli eventuali problemi di salute o infortuni. Presentati almeno 15 minuti prima che la classe inizi, prepara la tua mente a rilassarsi, la fretta non aiuta. Normalmente gli studenti ritardatari non sono accettati in classe, per evitare che tutti gli altri perdano la concentrazione. Meglio arrivare a stomaco vuoto oppure, se sei abituato a un piccolo spuntino prima di allenarti, puoi mangiare mezza banana. Assicurati di essere pienamente idratato e di “indossare” il sorriso. Appena entri in uno studio di Hot Bikram Yoga percepisci subito il calore sulla pelle: il silenzio è doveroso, cautamente srotola il tuo materassino e appoggia sopra un asciugamano. Se arrivi qualche minuto in ritardo, e sei comunque accettato a partecipare alla lezione, cerca di trovare spazio nell’ultima fila, evitando di attraversare lo studio mentre il resto del gruppo sta già praticando il primo esercizio respiratorio. Normalmente gli studenti più esperti occupano la prima fila, per dare l’esempio agli altri. Assicurati di poterti vedere allo specchio. Le ragioni fondamentalmente sono due: la prima e’ che così facendo pui controllare il tuo allineamento; secondo, solo quando ti guardi allo specchio incominci ad accettarti e poi ad amarti veramente. Mi ci sono voluti due anni di pratica per accettarmi per come fossi e ho sperimentato che Bikram è uno strumento meditativo molto utile in questo senso. Non aspettarti che l’insegnante mostri le posizioni. L’insegnante certificato Bikram ti guida nella pratica recitando 90 minuti di dialogo: ti dice cosa fare, quali posizioni e i benefici che ottieni dalla pratica.

Perché la moquette nello studio di Hot Bikram yoga? A Dubai puoi trovare diversi studi dove praticare Hot Yoga. Solamente uno, in Business Bay, ha la moquette, come da regolamento ufficialmente stabilito dal suo fondatore. La moquette è la migliore soluzione per gli studenti per praticare in sicurezza. Gli altri tipi di materiali possono infatti essere scivolosi e causa di infortuni nel caso, molto probabile, che sudore e acqua cadano sul pavimento. Inoltre, la moquette degli studi di yoga è anti allergica e sempre trattata con speciali prodotti anti batterici. Normalmente viene sostituita ogni due anni. Girare il materassino nelle posizioni in piedi a gambe separate non è concesso dal Guru indiano, in quanto fonte di distrazione. Inoltre, provare a fare le posizioni senza l’aiuto dell’asciugamano, che crea attrito sotto i piedi, rafforza la muscolatura degli arti inferiori e aiuta ad aprire più velocemente le anche. Praticamente, se giri il materassino o usi l’asciugamano sotto i piedi nella posizione del triangolo stai barando.

Breve descrizione della lezione La lezione inizia col Pranayama, respirazione profonda per cominciare a riscaldare il corpo. La prima pausa per idratarsi è dopo 20 minuti, conclusa la posizione dell’aquila. Dalla posizione numero 2 alla 4 si riscalda il busto, muovendo la colonna vertebrale in direzioni differenti, di lato, all’indietro e in avanti. Le posizioni 5, 6 e 7 riguardano l’equilibrio e il lavoro per rafforzare la gamba in equilibrio. Il Triangolo è l’apice della classe. Il resto delle posizioni in piedi, sino alla 12 (Padangustasana) sono basate sull’equilibrio, forza e concentrazione. Dopodiché ci si sdraia in Savasana sulla schiena per riposare. Questo è il momento in cui si assorbono tutti i benefici della pratica. Ti viene chiesto di restare immobile e di svuotare la mente, di stare in pace con te stesso. Quanto è difficile all’inizio! Da ora tutte le posizioni al suolo sono seguite da Savasana. Pawanamuktasana è estremamente benefica per le funzioni digestive e escretive. Tutte le posizioni in piedi, invece, sono considerate un riscaldamento per la colonna vertebrale, per poterla, in sicurezza, piegare all’indietro nelle seguenti posizioni: cobra, locusta, locusta complete e arco a terra. Queste posizioni rafforzano la muscolatura della colonna vertebrale. La misura per valutare la giovinezza di una persona è infatti la flessibilità della sua schiena. Le posizioni che seguono sono benefiche per aprire le anche, la articolazioni delle caviglie, ginocchia, spalle e preparare la Colonna vertebrale al più profondo piegamento all’indietro (posizione del cammello) e in avanti (il coniglio). In Bikram passi da momenti di estrema fatica a momenti di rilassamento totale (Savasana). “La camera calda della tortura” sta per finire quando si arriva a Janushirasana-Pashimottanasana, il più profondo stretching della schiena, salutare e utile per eliminare lo stress e migliorare la flessibilità. Tutte le posizioni sino a questo punto sono ripetute 2 volte. La 25, ovvero la rotazione della colonna vertebrale, è solo un set, ma certamente elimina lo stress, le tossine e riduce i dolori alla schiena.

Perché lo studio viene riscaldato? Principalmente sono tre le ragioni: Bikram volle ricreare lo stesso clima indiano, caldo umido; il riscaldamento ti rende più flessibile e ti permette di allungare i muscoli più profondamente; sudando si eliminano le tossine dal corpo. Ti sembrerà che Hot Bikram Yoga sia fatto di troppe regole, ma noi la chiamiamo disciplina: più ti cimenti nella pratica con devozione, sopportando il caldo in maniera impassibile, e più diventi una persona forte nel mondo reale.

Per maggiori informazioni potete contattare la nostra insegnante di yoga Liliana Ghiani.

Continue Reading
You may also like...

Elisabetta Norzi arriva a Dubai nel 2008. Nata e cresciuta a Torino, dopo una laurea in Lettere Moderne si trasferisce a Bologna per un master di specializzazione in giornalismo. Qui conosce la realtà dell'associazionismo emiliano e decide di occuparsi di tematiche sociali. Entra nella redazione dell'agenzia di stampa Redattore Sociale, collabora per il Segretariato Sociale della Rai e per il gruppo Espresso-Repubblica. Giramondo per passione, comincia a scrivere reportage come freelance con un servizio sulla Birmania durante la “rivoluzione zafferano”, ripreso dalle principali testate e televisioni italiane. Dopo diversi anni come corrispondente da Dubai (Peacereporter, Linkiesta), fonda, insieme a Giulia Violante, Dubaitaly.

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More in English

To Top