Connect with us

Buon compleanno Burj Khalifa

Lifestyle

Buon compleanno Burj Khalifa

Se in questi giorni avete visto il Burj Khalifa brillare, puntellato da tante piccole lucine effetto “shining bright like a diamond” – come ha svelato la sua pagina Twitter -, è perché ha celebrato il suo sesto compleanno.

Se in questi giorni avete visto il Burj Khalifa brillare, puntellato da tante piccole lucine effetto “shining bright like a diamond” – come ha svelato la sua pagina Twitter -, è perché ha celebrato il suo sesto compleanno. Il 4 gennaio del 2010 venne infatti inaugurato il grattacielo più alto del mondo. Chi è qui da tempo si ricorderà che la torre avrebbe dovuto chiamarsi Burj Dubai e già erano state montate tutte le insegne stradali con questo nome. Al momento dell’inaugurazione, l’annuncio inaspettato: si sarebbe invece chiamato Burj Khalifa, in onore dello sceicco di Abu Dhabi Khalifa bin Zayed Al Nahayan, che proprio in quel periodo salvò Dubai dalla bancarotta finanziando i “buchi” del vicino emirato. Approfittiamone per scoprire qualche curiosità su questa indubbia meraviglia architettonica:

  • Il giorno scelto per l’inaugurazione, il 4 gennaio, è la data in cui lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum divenne governatore di Dubai, nel 2006.
  • Al di là del record che tutti conoscono, i sui 829,8 metri di altezza (guglia compresa) che lo rendono – per ora – il grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa è la più alta struttura “freestanding” della terra, ha il maggiore numero di piani, l’ascensore che percorre la distanza maggiore, l’appartamento abitato e il ristorante più alti (al 162esimo e al 122esimo piano). Oltre al punto di osservazione esterno più alto del mondo: nell’ottobre del 2014 ha aperto infatti una seconda terrazza, a 555 metri di altezza, al 148esimo piano (potete prenotare una visita fin quassù oppure limitarvi al tradizionale – e più economico – 124esimo piano).
  • L’architetto del progetto è l’americano Adrian Smith insieme allo studio Skidmore, Owings & Merrill (SOM). Lo stesso studio ha progettato anche la torre attorcigliata di Dubai Marina (Cayan Tower) e il One World Trade Centre di New York. Non solo, uno degli ultimi progetti di Adrian Smith, in collaborazione con Gordon Gill, è la Kingdom Tower di Jeddah, in Arabia Saudita che, se verrà completata, ruberà il primato al Burj Khalifa superando il chilometro di altezza.
  • Il suo design è ispirato alla forma di un fiore del deserto, l’Hymenocallis, combinato con geometrie dell’architettura islamica. Costruito in cemento armato e vetro, il suo nucleo centrale ha la forma del petalo del fiore.
  • Il Burj Khalifa è stato costruito anche in un’ottica di eco-sostenibilità: non solo ogni anno 15 milioni di litri di acqua vengono raccolti dal sistema di raffreddamento della torre e riciclati (soprattutto per innaffiare il verde), ma la costruzione potrebbe essere sfruttata per la ventilazione, la deumidificazione e il recupero della condensa (“sky-sourced sustainability“).
  • La sfera trasparente sulla parte superiore del Burj Khalifa è visibile fino a 95 chilometri di distanza.
  • Per costruirlo, hanno lavorato 12.000 operai, impiegando 330mila metri cubi di calcestruzzo e 31.400 tonnellate di acciaio.

Per visitare il Burj Khalifa conviene prenotare i biglietti online (presi all’ingresso costano di più e si rischia di non trovare posto).

 

Elisabetta Norzi arriva a Dubai nel 2008. Nata e cresciuta a Torino, dopo una laurea in Lettere Moderne si trasferisce a Bologna per un master di specializzazione in giornalismo. Qui conosce la realtà dell'associazionismo emiliano e decide di occuparsi di tematiche sociali. Entra nella redazione dell'agenzia di stampa Redattore Sociale, collabora per il Segretariato Sociale della Rai e per il gruppo Espresso-Repubblica. Giramondo per passione, comincia a scrivere reportage come freelance con un servizio sulla Birmania durante la “rivoluzione zafferano”, ripreso dalle principali testate e televisioni italiane. Dopo diversi anni come corrispondente da Dubai (Peacereporter, Linkiesta), fonda, insieme a Giulia Violante, Dubaitaly.

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More in Lifestyle

Authors

Trends

Calendar

January 2016
S M T W T F S
« Dec   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Tags

To Top