Connect with us

Dubai Sports World

Lifestyle

Dubai Sports World

È normale sentirsi stanchi o farsi prendere dalla generale inattività durante il Ramadan. D’altra parte il digiuno è un impegnativo allenamento mentale, che necessita qualcosa in più della sola fede religiosa. Aggiungete il caldo di Dubai alla ricetta e la voglia di uscire cadrà a zero.

È normale sentirsi stanchi o farsi prendere dalla generale inattività durante il Ramadan. D’altra parte il digiuno è un impegnativo allenamento mentale, che necessita qualcosa in più della sola fede religiosa. Aggiungete il caldo di Dubai alla ricetta e la voglia di uscire cadrà a zero. Ecco un’ottima scusa per riprendersi: dal 21 di giugno, per tutta l’estate, il Dubai World Trade Centre (potete scaricare anche l’app da qui) ospiterà il più grande evento di indoor sport degli Emirati, Dubai Sports World. Ventimila metri quadri di attività sportive ad alta intensità, azione e divertimento per tutte le età.

Si può scegliere all’interno di una vasta gamma di sport classici, come basket, pallavolo, calcio, badminton, tennis, cricket e via dicendo. Gli stands per società e associazioni saranno presenti per supportarvi e presentarsi. Diversi tornei prenderanno vita fino alla fine di agosto. Dai circuiti di allenamento per il bodybuilding e i programmi di fitness, fino ai campi estivi e alle attività ricreative per i più piccoli, il divertimento è garantito. Il Wire World vi garantirà il titolo di “genitore dell’anno”, facendo divertire i vostri bambini mentre voi vi potrete godere la palestra gratuita o le partite di ping-pong. Se non vi sentite di usare la pista di atletica, potete sempre optare per fare il tifo durante le partite.

La fiera sportiva celebra il quinto anno della sua edizione e sport estremi come parkour, bmx e skateboard non mancheranno neanche quest’anno. Vi invito a dare un’occhiata al sito ufficiale per maggiori informazioni.

Elisabetta Norzi arriva a Dubai nel 2008. Nata e cresciuta a Torino, dopo una laurea in Lettere Moderne si trasferisce a Bologna per un master di specializzazione in giornalismo. Qui conosce la realtà dell'associazionismo emiliano e decide di occuparsi di tematiche sociali. Entra nella redazione dell'agenzia di stampa Redattore Sociale, collabora per il Segretariato Sociale della Rai e per il gruppo Espresso-Repubblica. Giramondo per passione, comincia a scrivere reportage come freelance con un servizio sulla Birmania durante la “rivoluzione zafferano”, ripreso dalle principali testate e televisioni italiane. Dopo diversi anni come corrispondente da Dubai (Peacereporter, Linkiesta), fonda, insieme a Giulia Violante, Dubaitaly.

Click to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More in Lifestyle

To Top