Viaggi: Dubai e dintorni

Per chi è a Dubai in viaggio, per chi si è appena trasferito, per chi vive qui da tempo ed é in cerca di qualcosa di diverso. Adonis Tourism ci dà qualche idea per scoprire la città e i suoi dintorni.

Quali mete consigliate nei Paesi del Golfo?

Sicuramente Dubai, Abu Dhabi per il suo mare cristallino e il deserto di Liwa e Ras Al-Khaimah, sempre più in voga tra gli italiani. Interessante anche una visita alla città vecchia di Doha e, se si ha la fortuna di avere un visto turistico per l’Arabia Saudita, l’incredibile Meydan Saleh, alter ego della famosa Petra.  

Qualcosa da vedere a Dubai che in pochi conoscono?

Di Dubai si sa tantissimo, ma soprattutto di grattacieli e record. In molti ignorano la bellezza di perdersi tra i vicoli del quartiere di Bastakiya, il piacere di una passeggiata notturna lungo il creek, trascorrendo la notte in un boutique hotel, o di una cena assaggiando la cucina vegetariana dell’XVA Hotel e scoprendo le mostre itineranti che qui vengono sempre proposte. Ancora, un viaggio culinario tra le tantissime cucine della città, sfruttando il fatto che tra breve sarà Ramadan, un’occasione per provare i vari Iftar che i ristoranti propongono a partire dal tramonto. Per gli amanti del mare non può mancare una giornata all’eclettica Kite Beach e una passeggiata notturna lungo Jbr con la possibilità di un tuffo al chiaro di luna.

Cosa propone Adonis Tourism?

Adonis Tourism presenta gli Emirati Arabi Uniti in italiano e per italiani. Questo Paese sono un crocevia tra Asia ed Europa, con un’infinita varietà di hotel e servizi, non sempre però qualitativamente adattabili alle esigenti richieste del mercato italiano. Vogliamo distinguerci dai prodotti troppo commerciali e abbiamo deciso quindi di puntare ai culturali degli Emirati Arabi, mettendo in evidenza l’anima di un paese nato solo nel 1971, ma con storia e archeologia che risalgono al 2.500 AC, in contrapposizione alla futuristica architettura che ha reso il paese famoso in tutto il mondo. Solo qui si può passare, in pochi chilometri, dalle fortezze di Al-Ain alla città ad energia sostenibile di Masdar.

Leave a comment